Stampa la pagina | Close Window

Predizione Maya

Stampato da: Forum Centro Isa
Categoria: Centro Isa
Nome del Forum: Di tutto di più
Descrizione del forum: ...dove si può parlare liberamente
URL: http://www.CentroIsa.com/forum//forum_posts.asp?TID=920
Data di Stampa: 22 Nov 2017 alle 00:09


Topic: Predizione Maya
Postato da: PHIL
soggetto: Predizione Maya
Postato in data: 19 Apr 2010 alle 21:55

http://www.blogger.com/rearrange?blogID=4193237342210807061&widgetType=Image&widgetId=Image1&action=editWidget">

venerdì 25 aprile 2008

http://tutto2012.blogspot.com/2008/04/2012-catastrofe-mondiale.html - 2012 : Catastrofe mondiale?

Il 21 dicembre del 2012 la rotazione della nostra Terra sul proprio asse subirà una fermata che durerà 72 ore per poi riprendere a ruotare in senso inverso, con la conseguente inversione dei poli magnetici. Questa fermata darà probabilmente luogo a eventi climatici e sismici anomali di grandi proporzioni e l’umanità subirà molte perdite.

Detta così è sicuramente brutale ma, senza affidarci ad inutili giri di parole, i fatti dovrebbero proprio essere questi.

Molti di voi avranno già sentito parlare dei probabili eventi legati all’anno 2012.
Un anno che vanta numerosi appellativi tra cui: “La fine del mondo”; “L’epoca dei cataclismi”; “L’anno del cambiamento materiale e spirituale”; “La fine di un’era ipotizzata dal popolo Maya”; e così via. Ed è appunto a queste persone che principalmente ci rivolgiamo.
Pare che il fenomeno legato al 2012 sia del tutto naturale per la nostra Terra e che, stando al computo del tempo del calendario Maya basato sulla “precessione degli equinozi”, si manifesti con regolarità ogni 12.960 anni (a seconda dell’attendibilità delle fonti questa cifra risulta diversa, anche se poi tutte le interpretazioni sono concordi riguardo alla data del 2012, inizio dell’era dell’Acquario). E anche se a tutto oggi ci viene taciuto, sembrerebbe noto anche alla scienza ufficiale che sfrutterebbe, tra i numerosi metodi di datazione, proprio l’inversione magnetica terrestre.

La Terra avrebbe iniziato la sua fase di rallentamento già intorno agli anni ’60 del novecento (primi rilevamenti effettuati), un rallentamento iniziale di portata sicuramente infinitesimale, ma che comunque è stato taciuto. Questa lenta frenata avrebbe un andamento esponenziale e non lineare, perciò si avrebbe una fase iniziale del rallentamento quasi “nulla” ed una finale molto accentuata. In pratica, se disegnassimo su un piano cartesiano gli anni sull’asse x e la velocità di rotazione sull’asse y, otterremmo una linea appena inclinata che va dall’anno 1960 fino al 2002 circa, cioè pari ad un lievissimo rallentamento, mentre dal 2003 al 2012 vedremmo la linea incurvarsi velocemente fino a orientarsi verticalmente, cioè fino alla totale fermata. Questo giustificherebbe l’ignoranza di quasi tutta l’umanità in proposito. Per chi non è munito dei giusti mezzi di misurazione, un minuto in più o in meno nell’arco di un anno fa poca differenza. Nell’epoca attuale, però, ci troviamo a perdere ormai alcuni minuti ogni anno, ovvero i giorni si stanno allungando, ma la disattenzione umana unita al sofisticato sistema di occultazione, ne rendono difficile il rilevamento. Abbiamo provato a misurare con metodo empirico, non avendone altri a disposizione, il rallentamento della rotazione terrestre. Dal luglio dell’anno 2004 al luglio dell’anno 2005, secondo le nostre osservazioni, la Terra ha rallentato di circa 3 minuti. E dal luglio dell’anno 2005 al luglio dell’anno 2006 di circa 5 minuti.



Si prevede che le conseguenze più importanti nei due/tre anni che precederanno e seguiranno l’anno 2012, saranno soprattutto di carattere meteorologico e sismico. Per via dell’anomalo riscaldamento e raffreddamento della crosta terrestre, dovuto ai giorni e alle notti più lunghe, il clima subirà un temporaneo stravolgimento a causa del quale potremo avere piogge e venti di grande entità (cosa che in piccola parte si sta già verificando). I mari e gli oceani potrebbero straripare dai loro attuali confini in conseguenza alla repentina frenata della rotazione e all’assestamento della crosta terrestre, cosa quest’ultima che darà origine inoltre a eventi tellurici di grandi proporzioni. Per il genere umano sarà un duro colpo, ma come è già avvenuto a cadenze regolari nelle epoche del passato, gran parte dell’umanità sopravvivrà.

Per quanto ci risulta le uniche notizie attendibili straordinariamente concordanti tra loro, e alle quali noi ci sentiamo di dare credito, ci vengono dagli antichi popoli e da tutti i messaggi che ci hanno lasciato. Da ogni civiltà progredita del passato, lontane tra loro anche migliaia di chilometri, ci arriva un preciso monito a metterci in guardia sul nostro destino legato a questo importante passaggio epocale.

“… Il secondo scenario, che la logica può aiutarci a ricostruire, è molto più cupo e forse meno accettabile, soprattutto da coloro i quali vedono nella nostra civiltà l’unica che abbia raggiunto un certo grado di sviluppo intellettuale e tecnologico. La mitologia e la tradizione sono stati il veicolo di trasmissione per un messaggio di avvertimento, una specie di S.O.S per la nostra civiltà, per metterci in guardia da qualcosa di ciclico, che a ritmi lontani, ma precisi, deve tornare a colpire la nostra cara Terra. L’antica civiltà umana, che abitò la terra ben 13.000 anni or sono, venne sconvolta da una serie di terrificanti e devastanti cataclismi, che colpirono il nostro pianeta in maniera repentina ed istantanea…” da: “Il codice degli dei” di Giorgio Terzoli.
Scritto da Morgan

Fonte: http://www.menphis75.com/ - http://www.menphis75.com/

-------------
PHIL



Risposte:
Postato da: cristal
Postato in data: 19 Apr 2010 alle 22:44

Ho seguito,alcuni pogrammi su questa cosa,.... Non sono ancora in grado se devo crederci o no.... Wink....



-------------
Cristal


Postato da: Ele78
Postato in data: 20 Apr 2010 alle 08:11
Io ragazzi non ci credo!! un giorno ne ha parlato persino Margherita hack e ha detto che sono tutte stupidaggini...Lei è un'astrofisica e divulgatrice scientifica quindi ne sa....
baci


-------------
Ele78


Postato da: dardo1
Postato in data: 20 Apr 2010 alle 10:07
Ragazzi bella questa cosa!!
Credere o non credere… sembra il dilemma di Amleto… io non so se ci sarà davvero una fine catastrofica così come viene descritta, di certo comunque è un periodo in cui si sente parlare in continuazione di terremoti e non ultimo il vulcano in Islanda che era fermo da ben 200 anni…
Io sono convinta che purtroppo il mondo stia già morendo giorno dopo giorno e siamo noi la causa di questa lenta agonia… si parla in continuazione di energia pulita, inquinamento ma in fondo in fondo che cosa si sta facendo veramente per salvare la nostra Terra? Basterebbe così poco per tentare di preservare quello che ancora abbiamo… forse dovremmo anche pensare che non abbiamo un altro posto dove andare!
Ciao

-------------
dardo1


Postato da: Ele78
Postato in data: 20 Apr 2010 alle 20:06
si dardo sul fatto che il mondo sta morendo a causa nostra è vero...l'aria è irrespirabile però nessuno secondo me può sapere quando finirà il mondo!

-------------
Ele78


Postato da: PHIL
Postato in data: 20 Apr 2010 alle 21:37
Postato originariamente da Ele78

Io ragazzi non ci credo!! un giorno ne ha parlato persino Margherita hack e ha detto che sono tutte stupidaggini...Lei è un'astrofisica e divulgatrice scientifica quindi ne sa....
baci

La suddetta astrofisica ecc ecc...afferma candidamente che in tutto l'universo non possono esistere altre forme di vita.Impossibile che altri esseri cosiddetti extraterrestri possano attraversare l'universo e arrivare a noi.Per lei non ci sono altre vite da nessuna parte.Ma secondo voi???
E tutti gli avvistamenti degli ultimi 50/60 anni e di molti graffiti fatti sulla roccia sia nel  gran canyon,in Perù,e in tante altre zone del mondo,dove sono raffigurati esseri non appartenenti alla terra con relativi "mezzi spaziali"(gli studi dànno credito ad altre forme provenienti da altro pianeta)...son tutti visionari?Rimbecillimento collettivo?Tutti palloni sonda?Tutti hanno avuto le traveggole?Come si può pensare che nello spazio infinito noi possiamo essere gli unici esseri viventi?
I maya,se andate a leggere brevemente la loro storia,vi accorgerete di quanto fossero preparati,in tutti i sensi!Ragazze...si parla di civiltà antichissime...e non proprio "rozze" come molti ci vorrebbero far credere!!!


-------------
PHIL


Postato da: cristal
Postato in data: 28 Apr 2010 alle 20:48
Ciao Phil, puo' essere e che ci saranno altri esseri altove, ma pero' mi chiedo, con tutta l'intelligenza che potevano avere i Maya, come facevano a fare un pronostico cosi' preciso,  meglio a disdtinaza di secoli secoli e secoli??.... quindi tu ci credi totalmente mi sembra di aver capito...... Embarrassed

-------------
Cristal



Stampa la pagina | Close Window