La Posta di ISA   Agora   Forum   Oroscopo   Mantica

 

PER AVERE IL TUO CONSULTO TELEFONICO IMMEDIATO CON UNA CARTOMANTE DEL CENTRO ISA

TELEFONA AI SEGUENTI NUMERI:

dalla Svizzera

090.1234.025

2 Fr./min

da tutti i telefoni ITALIA

899.26.26.04

CLICCA QUI PER I COSTI
 

SERVIZI

la Posta di Isa

il Libro dell'Agorà

Forum

Consulti Economici

Consulti Postepay

Consulti per l'estero

I nostri cartomanti

Costi numerazioni

 

CURIOSITA'

Significato dei nomi

Significato dei sogni

Racconti

Miti e Leggende

Misteri

Personaggi

 

STILE DI VITA

Aromaterapia

Oli essenziali

Candele

Incensi

Cromoterapia

Feng Shui

Taoismo

I Chakra

 

ALTRO...

Links

Sfondi

 


 

 

 

 

TAROCCHI

 

     
 

HOME CARTOMANZIA TAROCCHI

 

 

I Tarocchi sono il metodo popolarmente più conosciuto di divinazione e predizione. Il mazzo dei Tarocchi è composto da un totale di 78 carte distribuite in due gruppi differenziati detti “Arcani”:

Gruppo 1: “Arcani Maggiori”: composti da 22 carte.

Gruppo 2: “Arcani Minori”: composti da 56 carte.

La parola Arcano è sinonimo di “segreto” e per questo, interpretare i Tarocchi significa riuscire a svelare tutto il mistero ed il significato emblematico racchiuso in ciascuna delle 78 carte che li compongono.

Le illustrazioni dei Tarocchi classici sono colorate di rosso, blu, marrone rosato e giallo, ciò aumenta il loro valore simbolico ed il loro potere divinatorio. Questa colorazione e questo simbolismo delle figure portò gran parte deli europei del XV secolo a denominarlo “Gioco d’Oro”.

 

Per imparare a leggere i tarocchi è necessario conoscere il significato dei

22 Arcani Maggiori e dei 56 Arcani Minori

Gli "Arcani Maggiori" costituiscono la vera chiave divinatoria ed esoterica dei tarocchi e la loro ricchezza interpretativa e inesauribile. Le ventidue carte sono altrettante figure ricche di ziatici, o tappe, che è necessario percorrere per andare oltre l'apparenza e conoscersi in profondità e per raggiungere quei grandisupremi del sapere, per mezzo dei quali l'individuo è capace di staccarsi dalla massa degli esseri anonimi per ritrovarsi con se stesso.

In modo particolare, le ventidue figure che compongono gli "Arcani Maggiori" sono considerate come archetipi, cioè modelli o campioni, che sono un riferimento fondamentale di ogni elaborazione pratica per conoscere il futuro. Alcune di queste enigmatiche figure, come per esempi "il Matto", che ha un nome ma non ha un numero, o "la Morte" che non ha nome ma che è contrassegnata col numero XIII, racchiudono un'inesauribile ricchezza simbolica ed esoterica, accresciuta dal bagaglio storico di entrambe le figure e dalla loro popolarità ed universalità rinnovata di continuo. Negli "Arcani Maggiori" i Tarocchi trovano la risposta a ogni domanda relativa all'avvenire, al futuro e al destino; nelle ventidue figure è presente un insegnamento ancestrale, prodotto dal sapere accumulato durante le diverse epoche vissute dall'umanità. Conoscere gli "Arcani Maggiori" dei Tarocchi, significa addestrarsi in un mondo che nasconde misteri secolari per sprigionare una forza magica e segreta, rivelatrice di verità spesso indecifrabili. Da qui il fascino di queste ventidue carte che compongono gli "Arcani Maggiori", i quali hanno visto rafforzare, incrementare ed aumentare il loro valore simbolico con il trascorrere del tempo.

VISIONE DELL'AVVENIRE

Sotto l'apparenza enigmistica delle figure cromolitografiche (ricche di colori e di forme artistiche) degli "Arcani Maggiori" dei Tarocchi classici si nascondono inedite chiavi antropocentriche (l'uomo come centro e misura di ogni cosa) che costituiscono una fonte inesauribile di dati per conoscere la psiche umana in profondità: relazioni davanti a determinati stimoli, carattere, personalità, tendenze, motivazioni, timori ed angosce.

Grazie ai Tarocchipossiamo conoscere molto di più noi stessi e, di conseguenza il nostro prossimo.

Per mezzo dei Tarocchi scopriamo la ricchezza del nostro mondo animico, l'ancestro delle culture decadute e le chiavi dell'avvento di nuove civilizzazioni.

La memoria di ciò che è stato, la conoscenza del presente e la visione dell'avvenire, sono "dentro" la carte dei Tarocchi, però è necessario saper interpretare i loro Arcani e per far ciò, occorre conoscerli profondamente ed esaustivamente.

Bisogna analizare la ricchezza simbolica degli "Arcani Maggiori" dei Tarocchi prestando attenzione alla loro posizione, in quanto i più qualificati interpreti e le più celebri scuole attribuiscono valori differenti agli Arcani a seconda che questi si presentino con le figure in posizione diritta o rovesciata.

E' anche necessario tener conto di tutte le prospettive, gli aspetti e le corrispondenze generali delle figure degli "Arcani Maggiori" fra loro per ottenere così una conoscenza profonda dei misteri dei Tarocchi, dei loro insegnamenti esoterici e della ricchezza antropocentrica delle loro figure.

CIRCOLO MAGICO

Ogni figura degli "Arcani Maggiori" dei Tarocchi, costituisce di per se un mondo unico pieno di significati emblematici, ed esplica un simbolismo che la differenzia da tutte le altre. Al tempo stesso però, le ventidue figure, mantengono fra loro una relazione di continuità delineando segnali esoterici preziosi e inediti, che tracciano un cammino iniziatico segreto e misterioso. Per attraversarlo senza pericolo di perdersi è nacessario conoscere profondamente ciascuna delle figure dei Tarocchi, le loro relazioni e le reciproche influenze, così ogni carta è influenzata dalla vicinanza di quella che la precede, dalla sua posizione rispetto a quella che la segue, dalla sua appartenenza ad un ternario o ad un settenario, in definitiva, dalla proiezione degli assi verticali che correlano in maniera diretta, entro il circolo magico dei Tarocchi , le diverse figure.

La descrizione ed il valore esoterico delle figure degli "Arcani Maggiori" dipendono dalla loro situazione, dalla posizione che occupano nel circolo magico dei Tarocchi, le diverse figure.     

La descrizione ed il valore esoterico delle figure degli "Arcani Maggiori" dipenderanno dalla loro situazione, dalla posizione che occupano nel circolo magico. Fin dall'antichità gli studiosi dei Tarocchi hanno distribuito i 22 "Arcani Maggiori" secondo uno schema a forma di ruota, attraversato e diviso da due diametri: uno che funge da asse orizzontale formato dalle lettere T ed R -prima (o ultima ) e terza delle 5 lettere che compongono la parola Tarot, cioè Tarocchi - e che mette in relazione a 2 a 2 le figure tra loro, e l'altro che funge da asse verticale segnato con le lettere A ed O - seconda e quarta delle 5 lettere che compongono la parola Tarot - e che costituisce un vero asso portante di significati, mediante il quale si mettono in relazione diretta la figura VI ("Gli  Amanti") simbolo dell'amore e dell'affetto e la figura XVII ("La Stella") che rappresenta la speranza.

Entrambi gli Arcani hanno un significato attorno al quale ruotano 2 valori essenziali che coinvolgono qualunque persona: l'amore e la speranza.

La determinazione dell'asse principale degl'"Arcani Maggiori" dei Tarocchi è una prova in più della ricchezza simbolica e dell'apporto fornito dalle loro pregnanti immagini nel corso dei secoli per ottenere una migliore conoscenza della condizione umana.

E' questo il motivo per cui fin dall'antichità questo "Circolo magico", questa disposizione delle 22 carte a forma di ruota, ospita un'asse verticale essenziale; segnala atteggiamenti o qualità riferite agli esseri umani come l'amore e la speranza. E' considerato uno dei più rappresentativi emblemi antropomorfici dei Tarocchi.

VIA LUNARE VIA SOLARE

I ventidue "Arcani Maggiori" dei Tarocchi sono stati analizzati dai più famosi studiosi dell'esoterico, dell'occulto, del magico, dell'enigmatico e del simbolico quali Saunier, Jung, Wirth, Haven ed Eliphas Lévi. Ciascuno di essi ha contribuito a svelare alcuni degli aspetti-chiave delle figure dei Tarocchi. Saunier ha studiato la relazione esistente fra le immagini dei Tarocchi ed i disegni emblematici dell'antico libro egizio di Thot Hermes. Jung ha insistito sulla grande ricchezza simbolica delle figure dei Tarocchi, facendo emergere il significato cosmico e psicologico delle loro immagini e parla di una via lunare (rapprasentativa dell'intuizione) e di una via solare (rappresentativa delle riflessioni) per arrivare a comprendere il principio di individuazione: antropomorfismo dei Tarocchi. Wirth ha associato le figure dei Tarocchi alla Cabala (22 figure = 22 lettere) agli enigmatici ideogrammi ebraici (linguaggio sacrale) utilizzati come formule divinatorie. Haven ha identificato le figure dei Tarocchi con inediti cammini iniziatici, che possono essere percorsi solo dai non profani. Infine, Eliphas Lévi coniò i significati essenziali di ciascuna figura dei Tarocchi e le sue dottrine contribuirono ad estendere ed avvallare i principi basilari delle scienze divinatorie. Ancora oggi il veggente, la cartomante e l'indovino, traggono le loro conclusioni dalla tavola dei significati essenziali dei ventidue "Arcani Maggiori" dei Tarocchi che Eliphas Lévi aveva elaborato nel XIX secolo.

 

 

     

 

 

 

 


Consulti Prepagati tramite

Carta di Credito

offerti dal

CENTRO ISA:



//-->

Guida ai abbigliamento low cost.


SPONSOR ESTERNI:

Iniziative appoggiate dal

Centro Isa:





PER AVERE IL TUO CONSULTO TELEFONICO IMMEDIATO CON UNA CARTOMANTE DEL CENTRO ISA

TELEFONA AI SEGUENTI NUMERI:

dalla Svizzera

090.1234.025

2 Fr./min

da tutti i telefoni ITALIA

899.26.26.04

CLICCA QUI PER I COSTI

Servizio di cartomanzia telefonica a valore aggiunto offerto dalle cartomanti del Centro ISA - Seveso (MI)

P.I. 03988470963

Servizio di cartomanzia dal vivo vietato ai minori di 18 anni - Tariffe della telefonata a norma di legge